MiSE – Nuove Zone Franche Urbane


informazioniZFU – Nuove Zone Franche Urbane – Agevolazioni in favore di piccole e micro imprese e professionisti.

TIPOLOGIA: sportello

oggettoOGGETTO

Le agevolazioni concedibili sono rappresentate dalle seguenti esenzioni fiscali e contributive:

  1. esenzione dalle imposte sui redditi;
  2. esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
  3. esenzione dall’imposta municipale propria;
  4. esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

a) Esenzione dalle imposte sui redditi
Il reddito derivante dallo svolgimento dell’attività del beneficiario all’interno del territorio della ZFU, fino a concorrenza dell’importo di 100.000 € per ciascun periodo di imposta e fatto salvo quanto di seguito previsto in termini di maggiorazioni, è esente dalle imposte sui redditi, a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento dell’istanza di agevolazione, nei limiti delle seguenti percentuali:

  • 100%, per i primi cinque periodi di imposta;
  • 60%, per i periodi di imposta dal sesto al decimo;
  • 40%, per i periodi di imposta undicesimo e dodicesimo;
  • 20%, per i periodi di imposta tredicesimo e quattordicesimo.

II limite è maggiorato, per ciascun periodo di imposta, di un importo pari a 5.000 €, ragguagliato ad anno, per ogni nuovo dipendente, residente all’interno del Sistema Locale del Lavoro in cui ricade la ZFU e che svolge nella stessa l’attività di lavoro dipendente, assunto a tempo indeterminato dall’impresa beneficiaria.

b) Esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive
Per ciascuno dei primi cinque periodi di imposta decorrenti da quello di accoglimento dell’istanza di agevolazione, dall’imposta regionale sulle attività produttive è esentato il valore della produzione netta nel limite di  300.000 €  per la determinazione della quale non rilevano le plusvalenze e le minusvalenze realizzate.

c) Esenzione dall’imposta municipale propria
Per gli immobili situati nel territorio della ZFU, posseduti e utilizzati dai beneficiari per l’esercizio dell’attività economica, è riconosciuta l’esenzione dall’imposta municipale propria per i primi quattro anni a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento dell’istanza di agevolazione.

d) Esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente
Relativamente ai soli contratti a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi, e a condizione che almeno il 30% degli occupati risieda nel Sistema Locale del Lavoro in cui ricade la ZFU, è riconosciuto, nei limiti del massimale di retribuzione fissato dall’art., comma 1, del decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 1° dicembre 2009, l’esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente nelle seguenti percentuali:

  • 100%, per i primi cinque anni;
  • 60%, per gli anni dal sesto al decimo;
  • 40%, per gli anni undicesimo e dodicesimo;
  • 20%, per gli anni tredicesimo e quattordicesimo.

soggetti ammessiSOGGETTI AMMESSI

  • Micro  e piccole imprese già costituite con sede legale, amministrativa, produttiva o qualsiasi altra sede secondaria o unità locale ubicata all’interno della ZFU.
  • Professionisti iscritti agli ordini professionali con ufficio o locale ubicato all’interno della ZFU.

Le ZFU sono le seguenti:

  • Pescara
  • Matera
  • Velletri
  • Sora
  • Ventimiglia
  • Campobasso
  • Cagliari
  • Iglesias
  • Quartu Sant’Elena
  • Massa-Carrara.

dotazioneDOTAZIONE

L’ammontare complessivo delle risorse per la concessione delle agevolazioni è pari a 29,4 Milioni €

contributoCONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse ai sensi e alle condizioni del regolamento de minimis.

Ciascun soggetto ammesso alle agevolazioni può, pertanto, beneficiare delle agevolazioni fino al limite massimo di 200.000 € (100.000 € nel caso di imprese attive nel settore del trasporto su strada per conto terzi), tenuto conto di eventuali ulteriori agevolazioni già ottenute dall’impresa a titolo di de minimis nell’esercizio finanziario in corso alla data di presentazione dell’istanza.

terminiTERMINI

Apertura sportello: ore 12.00 del 4 maggio 2018

Chiusura sportello: ore 12.00 del 23 maggio 2018

 

proceduraPROCEDURA E VALUTAZIONE
Le richieste devono essere trasmesse digitalmente tramite la piattaforma informatica disponibile sul sito www.mise.gov.it.

In relazione all’intervento attuato in ciascuna delle ZFU ammissibili, l’agevolazione concedibile a ciascun beneficiario è determinata dal Ministero, tenuto conto delle risorse finanziarie disponibili per la ZFU e di eventuali “riserve finanziarie di scopo” con le seguenti modalità:

  1. il 40% delle risorse disponibili per la ZFU è ripartito, al fine di assicurare una quota minima di risorse per l’efficacia dello strumento e la produzione di ricadute nel territorio della ZFU, in egual misura tra tutti i soggetti beneficiari, accantonando eventuali eccedenze dovute al superamento del limite di aiuti “de minimis” ottenibili da ciascun soggetto;
  2. il 60% delle risorse disponibili per la ZFU, unitamente alle somme eventualmente non distribuite a seguito del riparto di cui alla lettera a., è ripartito, al fine di tener conto del fabbisogno e della capacità di potenziale utilizzo delle agevolazioni da parte dei beneficiari, in funzione del rapporto tra il reddito d’impresa, ovvero di lavoro autonomo nel caso di professionisti, registrato da ciascun soggetto beneficiario e la somma dei medesimi redditi registrati da tutti i soggetti beneficiari della ZFU.